Patrimonio in Comune. Conoscere è partecipare. Offerta didattica per l’anno 2020/2021

PATRIMONIO IN COMUNE. CONOSCERE È PARTECIPARE è il programma educativo della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali dedicato agli studenti (grandi e piccoli) e ai docenti, per conoscere lo straordinario patrimonio culturale della città di Roma, che include uno dei siti UNESCO più grandi e stratificati al mondo.

PARTECIPARE ANCHE A … DISTANZA

Un programma speciale di incontri nelle aule virtuali per partecipare anche a distanza alle attività didattiche della Sovrintendenza Capitolina appositamente progettate quando la “vicinanza” non è immediatamente praticabile. PAD- PATRIMONIO A DISTANZA è la novità di quest’anno per supportare la ripartenza della scuola. Un programma di attività a distanza da svolgere in aule virtuali offerto dalla Sovrintendenza Capitolina per essere come sempre accanto ai docenti e agli studenti. Diversi gli argomenti proposti: una serie dedicata a Come si viveva nell’antica Roma, nella Roma del Cinquecento o in età neanderthaliana; un ciclo sul tema Viaggi, flussi, migrazioni, che propone tra l’altro un approfondimento sul tema del Grand Tour e una riflessione sulla sicurezza dei viaggiatori di Sette e Ottocento che ci avvicina al momento di emergenza sanitaria che stiamo vivendo; percorsi integrati su Napoleone in occasione del bicentenario della morte e sul Neoclassico; progetti speciali sull’educazione al patrimonio archeologico, moderno e del verde. Previsti poi una serie di appuntamenti su temi di carattere scientifico che coinvolgeranno i ragazzi su argomenti relativi all’astronomia e alla zoologia. Tutte le attività sono pensate anche come sussidio per il docente ai fini della didattica integrata.
 

Insieme nei musei e in città
Ai sensi del DPCM del 13 ottobre 2020 le attività didattiche in presenza sono al momento sospese

Percorsi nei Musei
Incontri guidati, diversificati tra loro, realizzati in maniera interattiva, con lo scopo di far conoscere i capolavori e le collezioni archeologiche, storico-artistiche e naturalistiche del patrimonio civico. Un’occasione per intraprendere un dialogo con la storia della città e per stimolare momenti di riflessione e discussione su molti aspetti del mondo naturale e della memoria storica.

Roma Museo diffuso
Itinerari alla scoperta della città antica, della città moderna, delle ville nobiliari, dei giardini e delle passeggiate pubbliche per imparare a guardare e a “leggere” il patrimonio anche nella quotidianità. Lo scopo è di favorire la consapevolezza del patrimonio come bene condiviso, da tutelare insieme.

Conoscere attraverso il “fare”
Laboratori per apprendere e sperimentare le conoscenze attraverso la creazione manuale e il gioco. Iniziative diversificate dedicate anche al mondo della scienza per interrogarsi sui fenomeni naturali e costruire competenze e capacità scientifiche.

Osservare, comprendere, comunicare attraverso l’arte
Lettura di opere in cinque musei (Musei Capitolini, Museo di Roma, Museo Napoleonico, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Galleria d’Arte Moderna): tre domande per imparare a guardare e quindi a descrivere ciò che l’occhio vede.

Un libro aperto sulla storia
Itinerari e narrazioni realizzati con i ragazzi per scoprire insieme le trasformazioni della storia attraverso testimonianze imponenti e piccoli segni. In sintonia con i temi affrontati in classe, la città diventa un libro di immagini da “sfogliare”, in cui rintracciare i momenti diversi della storia: “Roma antica”, “Roma medievale”, “Roma moderna”, “Roma nell’800” e “Roma nel ‘900”.

Oltre il limite. Le scuole per le mura di Roma
Il progetto, attraverso il coinvolgimento delle scuole, intende promuovere la conoscenza delle Mura urbane, uno dei monumenti simbolo della città. La cinta, progettata dall’imperatore Aureliano nel 270-275 d.C., è stata protagonista della difesa di Roma per circa millesettecento anni. Abbracciando fisicamente e virtualmente la città storica, le mura rappresentano un osservatorio privilegiato per comprendere le trasformazioni urbane, ma anche le infinite storie che gravitano intorno alle sue cortine.

Tra luoghi e carte
Un itinerario integrato tra territorio e Archivio Capitolino per avvicinarsi alla storia della città e alla ricerca d’archivio.

Salva(e)guarda il Patrimonio
Visite ai luoghi più significativi della città per sviluppare la partecipazione e la cura al nostro straordinario patrimonio culturale e ambientale. Una iniziativa che unisce Sovrintendenza e scuola per educare insieme alla condivisione e alla salvaguardia del patrimonio.

Le Mostre. Per approfondire e non solo…
Visite in occasione delle principali esposizioni allestite nei Musei Civici. Laboratori per bambini e famiglie condotti da artisti e da curatori.

PATRIMONIO IN COMUNE offre inoltre il progetto Educare alle mostre, Educare alla città, giunto alla sua decima edizione e programmato con incontri a distanza sulla piattaforma Google Suite. Direttori di museo, curatori, studiosi e docenti universitari proporranno da novembre 2020 a maggio 2021, esperienze e analisi, in un programma che mescola e integra saperi umanistici e scientifici, da tradurre in percorsi educativi e di crescita culturale, dedicati prevalentemente a docenti e a studenti universitari. Educare alle mostre, Educare alla città si caratterizza come ‘officina’ per la formazione di docenti, studenti universitari e cittadini. Il programma è valido per la formazione e l’aggiornamento del personale della scuola sulla piattaforma S.O.F.I.A. del MIUR. Dà diritto, inoltre, al riconoscimento di crediti nell’ambito di alcuni corsi di laurea delle principali Università e Accademie di Roma.

Prenotazione obbligatoria allo 060608
Maggiori informazioni all'indirizzo http://scuole.museiincomuneroma.it/